recensione recensione discografia review recensione biografia recensioni recensione articolo monografia buy order online oggetto: recensione
 
ELLENDE
Mathematica
label: Tosom
formato: CD
genere: downtempo / microsound
riferimenti: Autechre
voto: 7
Le sottili costruzioni microsound di Ellende questa volta ci conducono verso sperimentazioni meno tenebrose e più curiose. Sicuramente un ritorno gradito per tutti gli estimatori di astrazioni low-noise, gli adepti di dimensioni extrasensoriali prodotte da sonorità ricercate, allestite con infiniti microcosmi di drones, rumori reali e presenze campionate. Esecuzioni dalle valenze cinematiche che prolungare oltre l'ignoto le ombre sintetiche vissute nelle fissità di "Eraserhead" o nei pensieri di "Solaris".
Il compositore olandese che vive in Giappone scruta i movimenti delle funzioni matematiche attraverso le sue sonde leggere, infiltrandosi tra la polvere di forme geometriche decadenti ed equazioni morenti, eppure tra questi impulsi minimali uno strano calore sembra animare ogni grigio meccanismo. Nove dilatazioni sonore misteriose ed alienanti, con stratificazioni spirali e riflessi frammentati, impossibile ritrovare l'orientamento all'uscita, impossibile classificare le visioni.
Isolazionismo algebrico.
invia la tua recensione Francesco
  novembre 2003
 
TOP